sabato, gennaio 20, 2007

Pensieri pro-fondi


Questa vignetta mi è seNpre piaciuta 'nzacco.
Ormai è di circa 20 anni fa e sono morti sia l'autore che il soggetto, ma credo che sia senza teNpo.
Non ho nessuna intenzione di cacciare a caso i soliti luoghi comuni stile Corazzata Potemkin sulle ingerenze dell'Achiesa sulla vita civile, anche perchè m'iNporta synceramente nvlla della S. Tamadre C., è solo che oggi chissà perchè mi è venuta in mente la frase:

"Quando il soldin cade nella cassetta, l'anima sale al cielo benedetta"

riesumata dai ricordi dai teNpi della scuola, a proposito del mercato delle indvlgenze. Per associazione di idee mi è poi venuta in mente la vignetta e sono andato a recuperarla in rete.
Tornando alla frasetta, la trovo quantomento affascinante, in quanto getta le basi per le moderne e diffusissime teorie del marketing di Kotler.
In parole povere, le televendite dell'epoca medievale proponevano a uomini e donne di buona cultura, qvantvnqve dotati di visione del mondo decisamente evoluta, il seguente scaNbio equo: soldini per la salvezza æterna.
Sono certo che, nei rari (...) casi in cui la liquidità dei dannati non fosse sufficiente a saldare il debito, gli zelanti addetti al S. Recupero Crediti, invece di proporre un piano di ammortamento attualizzato al tasso di mercato, accettassero che i tapyni sopperissero con orifizî varî, almeno alcuni dei quali preferibilmente usati pochissimo se non ancora in garanzya.
Ma cosa sarà mai in confronto alla salvezza, quella con la Z majuscola!
Cosa è caNbiato da allora? Molto.
Oggi infatti, oltre a scegliere tra vari piani di restituzione del debito, sia a tasso fisso che variabile, si può beneficiare di un periodo di pre-ammortamento, della deduzione fiscale degli interessi passivi e altri tecnicismi che non sto a nominare. Ma, vi chiederete, e se la banca giudica insufficienti le mie garanzie reali, come posso fare per salvare comunque la mia anima dalla dannazione?
Make no mistake (op.cit.), leggendo qua e là si scopre con piacere che la formula di pagamento alternativa è seNpre gradita ai promotori finanziari di S. Tamadre.
Che alternative restano quindi, per evitare pagamenti in danaro e/o rifizio? A sentire Don Zauker, una sola:
Pentiti, stronzolo!

10 Comments:

Blogger daiwenyuan said...

Make a lot of information, more than 5000 dollars a week making please visit my blog

1/20/2007 10:55 PM  
Blogger Papero Gonfyo said...

Ecco, vedo la S. Chiesa ti è subito venuta incontro...

1/21/2007 4:08 PM  
Blogger IO_ME_STESSO_ME said...

Ma non so però an detto che grazie alla finanziaria non avevano + fondi ed hanno abolito il limbo cazzo...
io volevo andare li uffa
adie

1/21/2007 4:41 PM  
Blogger Daniele said...

E ciò non è giusto, cazzo! Perché proprio il liNbo e no, per esempio, la salsa o il merengue? Qui si fanno due pesi e due misure! VIVA IL LINBO! LIN-BO! LIN-BO! LIN-BO!

A proposito del tuo post: leggiti "Gesù lava più bianco", di Bruno Ballardini. Ti piacerà tantizzimizzimo, amicamio.

1/22/2007 9:44 AM  
Blogger sanTrine said...

giusto, amiche! protestiamo con un mega sit-in davanti a s. pietro, con sterî ammanetta e tutti a passare a turno sotto l'asticella, seNpre più bassa ad ogni giro. poi vediamo se non riabilitano il liNbo!

il libre leggerollo quanto prima, fratello amichevole.

1/22/2007 12:27 PM  
Blogger Paguri said...

Amiconostre,
ma lo sai che i post semi-seri servono solo ad allontanare dal blog le fie e gli orsi?

1/22/2007 4:00 PM  
Blogger sanTrine said...

finchè ci siete voi, amyci synceri...posso tranqvillamente rinvnciare agli orsi!

1/22/2007 6:39 PM  
Blogger BondValeria said...

ma no alle phyae...

1/23/2007 12:48 AM  
Blogger sanTrine said...

beh, tu continui a partecipare numerosa, nonostante tutto!
;-)
ops, ho usato un'emoticon....

1/23/2007 4:24 PM  
Blogger mylla said...

Adoro Pazienza, non aveva limiti (citazione dotta). Questa vignetta è sempre drammaticamente attuale. Ci scommettete che lo sarà anche tra altri 20 anni?

2/08/2007 1:16 PM  

Posta un commento

<< Home